la fenice 45 giri

La Fenice
Guance Bianche

Fonit-Cetra - 1984

La Fenice 45 giri, pubblicato nel 1984 dall´etichetta Fonit Cetra (SP 1089 M 15930/31). Contiene 2 tracce: lato A Il brano La Fenice,scritto a 4 mani da Rodolfo Santandrea e Riccardo Cocciante, lato B "Guance bianche" del solo Santandrea. Gli arrangiamenti di entrambi i brani sono di Amedeo Tommasi per la produzione di Monna Lisa.

Il pezzo esce a seguito della presentazione del pezzo principale nel corso dell´edizione del Festival di San Remo 1984. Non era facile per Santandrea bucare lo schermo visti i modelli di riferimento di massa del tempo (vinsero Albano e Romina "Ci sarà" per i big e Eros - Rusty il Selvaggio- Ramazzotti "Terra promessa" per la neonata categoria giovani in cui La Fenice concorreva). Rodolfo si presentò sul palco impomatato e indossando un tradizionale abito scuro, dissacrato da una vistosa cravatta rosa shocking; praticamente l´incrocio tra il grillo parlante e certi ritratti di Napoleone Buonaparte.

Superato l´impatto d´immagine, sciorina con disinvoltura La Fenice, pezzo veloce e difficile. Un´interpretazione potente, costruita su due registri di cantato, leggero e lirico, per un festival che non aveva ancora scordato la voce di Villa (presente quell´anno come ospite ma, come gli altri in gara, costretto al playback), ma che ancora non immaginava le fortune di Bocelli. Il pezzo piacque ai giornalisti, che gli tributarono il premio della critica, un po´ meno alle classifiche, specialmente quelle festivaliere che ne vollero l´esclusione dalla finale.

Il brano si inseriva nel filone, allora appena intrapreso in Italia, degli esperimenti di contaminazione fra generi musicali diversi. Punti di riferimento per il giovane Santandrea, più che gli esempi nostrani di Franco Battiato e la primissima Giuni Russo, sono i modelli tedeschi, in particolare la regina del punk Nina Hagen e quell´universo di individualità che fu Klaus Nomi, di cui Rodolfo apprezza l´album "Simple Man". L´uso della voce e la capacità di unire lirico e ritmico di questi ritroviamo in La Fenice.

Il percorso artistico di stampo più propriamente cantautorale successivamente elaborato da Santandrea esce invece dal pezzo inserito come lato B.



TESTI DELLE CANZONI freccia clicca per vedere i testi delle canzoni

torna in cima
torna alla discografia